Festa di Casa Siepelunga
11 Maggio 2021
Festa di Casa Siepelunga
18 Maggio 2021

15 maggio: Giornata Internazionale della Famiglia

Proclamata nel 1994 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite (ONU), la “Giornata Internazionale della Famiglia” si celebra ogni anno il 15 maggio. Definita come “il fondamentale gruppo sociale e l’ambiente naturale per lo sviluppo e il benessere di tutti i suoi membri, in particolare i bambini”, la famiglia è il luogo della cura e del sostegno reciproco.

Dal 1982 Ageop si impegna nella tutela delle bambine, dei bambini e degli adolescenti affetti da cancro e nel sostegno alle loro famiglie, senza discriminazioni di genere, di provenienza, di etnia, di religione. Ma c’è di più: Ageop riconosce il valore del nucleo allargato della famiglia, dai fratelli la cui presenza è fondamentale per i nostri bambini, ai nonni che tante volte si alternano ai genitori o addirittura sono l’unica famiglia possibile. Abbiamo accolto tante madri sole, padri alle prese con situazioni di cui mai si erano dovuti occupare prima, sorelle maggiori che erano madre e padre insieme: per ciascuno di loro, che in quel momento rappresentavano la sola famiglia possibile cui fare riferimento, abbiamo provveduto secondo i bisogni reali, oltre ciò che le Istituzioni e le tutele del pubblico prevedono. Le difficoltà che stando al loro fianco abbiamo incontrato in questi quasi 40 anni di battaglie e di impegno sono davvero tante: dalla diseguale esigibilità del diritto di vivere a fianco del figlio ammalato, alla esiguità del contributo garantito dallo Stato. Ci siamo confrontati con realtà difficili e complesse, con povertà materiali che si sono inevitabilmente aggravate a causa della malattia del figlio. E abbiamo imparato tanto, proprio dall’ascolto delle loro storie. Così sono nati i servizi e l’accoglienza integrata che oggi siamo in grado di garantire ai piccoli pazienti e alle loro famiglie, qualsiasi sia la loro composizione. E abbiamo cercato di far diventare Ageop una grande e multietnica famiglia: non è facile fra convivere le diversità e le storie di appartenenza diverse, addirittura contrapposte, ma è proprio nelle situazioni più difficili che nascono i legami più forti.

Questo è per Ageop la famiglia e oggi vorremmo ricordare tutte quelle che in questi anni abbiamo accolto nelle nostre case per dire loro che abbiamo imparato la pazienza, la forza, il coraggio stando loro vicino, giorno per giorno.

Tutti i servizi che dedichiamo ai giovani pazienti e ai loro genitori hanno l’obiettivo di offrire la maggiore serenità possibile all’intero nucleo familiare. Salvaguardiamo i bisogni di bambini e ragazzi, garantendo il loro percorso di crescita e favorendo il loro benessere durante la cura. Questo è possibile solo accompagnando e sostenendo anche i genitori, dando loro ascolto, supporto e sollevandoli il più possibile dai problemi burocratici, logistici ed economici. Negli ultimi cinque anni sono 1.798 i bambini e i genitori in Day Hospital e nelle Case Accoglienza che hanno ricevuto Assistenza dalla nostra equipe durante tutta la durata delle terapie.

Un’assistenza oltre che economica e logistica, anche psicologica, che possiamo garantire grazie alla presenza nel nostro team di tre psicologhe: dal 2014 al 2019 sono 357 i genitori che hanno partecipato ai gruppi terapeutici che abbiamo organizzato. L’aiuto psicologico è uno strumento fondamentale durante tutte le fasi della malattia del bambino.

La famiglia è quel luogo in cui sono custoditi gli strumenti per il benessere dell’intero nucleo ed è fondamentale garantirle l’accesso ai servizi senza alcuna distinzione. Come scritto nel nostro codice etico, in Ageop consideriamo la diversità un punto di forza e di ricchezza, la nostra è un’assistenza indiscriminata.

Per questo il nostro staff di assistenza lavora quotidianamente per offrire le migliori condizioni alle famiglie accolte nelle strutture: offriamo loro molteplici risposte ad esigenze primarie, dall’alimentazione alla pulizia degli ambienti, dagli spostamenti necessari per le cure al reperimento di beni e prodotti di prima necessità. Negli ultimi cinque anni sono 482 le famiglie accolte, di cui 141 straniere. Abbiamo investito le risorse che i donatori ci hanno affidato per far sì che anche le famiglie con ridotte possibilità economiche avessero lo stesso accesso a cure di alta qualità.

Grazie al nostro progetto di accoglienza, in media ogni famiglia ospitata ha risparmiato circa 4.442€, beneficiando in aggiunta dei servizi offerti di assistenza psicologica, logistica e ricreativa.

Giorno dopo giorno operiamo per proteggere la famiglia dalle difficoltà che un percorso in oncologia pediatrica arreca, e siamo a loro disposizione fin dal primo momento della diagnosi, attraverso il personale di assistenza, formato e competente, che resta loro accanto per tutto il percorso di cura.

Dona