Presentazione campagna di raccolta fondi: #LOTTOANCHIO 2021
1 Febbraio 2021
Ciao sono Diego, combatto e ho fiducia. Fate come me.
2 Febbraio 2021

#LOTTOANCHIO 2021

“Le Case Ageop e l’accoglienza integrata gratuita svolgono un ruolo centrale nel diritto alla cura e, in questo caso, alla vita di tanti bambini”, così Francesca Testoni, direttrice Ageop, in occasione della conferenza stampa, organizzata da Ageop Ricerca, per il lancio della settima edizione di #LOTTOANCHIO, la campagna di raccolta fondi dedicata dall’Associazione bolognese all’annuale Giornata Mondiale contro il Cancro Infantile (15 febbraio). 30mila Euro è la somma da raggiungere quest’anno: dal 1 febbraio fino al 1 aprile si potrà donare su ideaginger.it. La cifra è destinata all’acquisto del giardino della struttura di accoglienza “Casa Gialla”. Quest’anno si tratta di una campagna modello “matrioska”: #LOTTOANCHIO 2021 si inserisce infatti nella più ampia raccolta fondi destinata a mettere al sicuro Casa Gialla. Acquisita nel 2015 con un contratto di rent to buy, Casa Gialla ha ospitato gratuitamente, da allora, 240 bambini con i genitori. Ora quel contratto sta per scadere: entro aprile 2021 Ageop dovrà raccogliere un milione di euro per fare per sempre di Casa Gialla un luogo di cura, gioco e vita in cui i bimbi in terapia possano trovare ascolto, supporto e condivisione.

Alla conferenza stampa hanno partecipato Raffaele Donini (Assessore alle politiche per la salute della Regione Emilia-Romagna); Chiara Gibertoni (Direttrice generale della IRCCS Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna Policlinico di Sant’Orsola); Marco Lombardo (Assessore alle politiche per il terzo settore del Comune di Bologna); Giancarlo Tonelli (Direttore generale di Confcommercio Ascom Bologna); Francesca Testoni (Direttrice generale Ageop Ricerca Onlus Odv) e Besa Rama (Coordinamento e organizzazione della case accoglienza di Ageop Ricerca Onlus Odv).

L’importanza delle strutture di accoglienza è stata sottolineata nell’intervento di Chiara Gibertoni,  Direttrice generale della IRCCS Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna Policlinico di Sant’Orsola: “Casa Gialla, così come le tante iniziative di Ageop, rappresenta la frontiera dell’assistenza e testimonia la capacità che Ageop ha sempre dimostrato di saper progettare l’assistenza in maniera innovativa, con uno sguardo al futuro. Le case di assistenza non solo infatti consentono di superare quelle rigidità che nessun ospedale può eliminare, ma garantiscono la continuità del percorso di cura sul territorio, un modello particolarmente importante per i bambini e per gli adolescenti, ma che intendiamo sviluppare anche per gli adulti. Nessun ospedale, nemmeno il reparto di oncologia pediatrica del Policlinico di Sant’Orsola, il più importante della Regione, può infatti fare a meno di quelle rigidità organizzative ineliminabili, nonostante il contributo che da 39 anni Ageop garantisce all’interno del reparto: sale giochi, attività ludiche e didattiche per bambini e adolescenti, sostegno psicologico ai piccoli pazienti e alle famiglie. Solo la casa di accoglienza può garantire nello stesso tempo continuità di cura e accoglienza personalizzata per ogni bambino e per le famiglie.

L’Assessore alle politiche per la salute della Regione Emilia-Romagna, Raffaele Donini, ha voluto ricordare il rapporto che da sempre esiste con Ageop e inviare un augurio all’associazione: “la Regione c’è, c’è sempre stata e ci sarà anche in futuro. Il nostro sostegno alla campagna di #Lottoanchio 2021 è motivato non solo dalla fiducia che da sempre ci lega ad Ageop, ma dalla natura del progetto di Casa Gialla che consentendo di proseguire, fuori dalle strutture ospedaliere, il percorso di cura, realizza l’assistenza territoriale che è uno degli obiettivi della Regione. Ageop ce la farà ad acquistare il giardino e anche Casa Gialla, perché questa comunità si riconoscerà in un progetto di assistenza così qualificato. E lo ripeto, la Regione c’è”.

All’obiettivo di #Lottoanchio, ossia l’acquisto del giardino di Casa Gialla, ha fatto esplicito riferimento Marco Lombardo, Assessore alle politiche per il terzo settore del Comune di Bologna: “Dobbiamo sentirci tutti coinvolti, Casa Gialla è un luogo che rivela la natura profonda della nostra società, la solidarietà. Tutti possono partecipare, non solo coloro che hanno avuto un’esperienza di malattia onco ematologica,  acquisendo almeno una zolla di quel giardino destinato ai bambini oncologici e sentirci così parte di un progetto che ci chiama testimoni della possibilità, se saremo insieme, di costruire un futuro senza malattia.”

Sul  progetto del giardino anche l’intervento di Giancarlo Tonelli, Direttore generale di Confcommercio Ascom Bologna: “Sosteniamo con convinzione la campagna #Lottoanchio 2021: prima di tutto perché conosciamo Ageop e la sua affidabilità e poi perché il progetto di acquistare il giardino di Casa Gialla ci piace proprio tanto. Il giardino ci restituisce l’idea di un sogno di libertà. Nonostante le difficoltà del momento, il tessuto imprenditoriale risponderà, come sempre ha fatto, a questa chiamata, perché non possiamo spegnere il sogno dei piccoli oncologici.”

Sappiamo bene infatti cosa significa poter far vivere ai bambini, soprattutto in città, la libertà  di uno spazio all’aperto. E non è difficile immaginare cosa possa rappresentare per un piccolo, ammalato di cancro, poter uscire nelle giornate di primavera, o imbacuccato magari per toccare la prima neve dell’anno, poter fare una corsa o solo godere dell’ombra di un albero. I piccoli affetti da cancro, trascorso il tempo strettamente necessario in ospedale, una volta usciti e non appena le forze lo consentono, vengono accolti nelle case Ageop e quello spazio verde diventa un luogo di libertà e di spensieratezza: “Nelle nostre case vogliamo di più per questi bambini costretti ad affrontare un indicibile percorso ad ostacoli, vogliamo una qualità di vita accettabile, compresi gli uccellini che cantano sugli alberi la mattina, l’odore dell’erba bagnata quando piove e un giardino fiorito in cui giocare e sentirsi come tutti  bambini  che giocano in un parco dopo una lunga reclusione forzata”. Così spiega Francesca Testoni.

Ma forse nessuno, meglio di quanto ha fatto Besa Rama, coordinatrice delle case di accoglienza Ageop, può spiegare il vero senso di quel giardino che Ageop vuole assicurare ai bambini in cura presso il Policlinico di Sant’Orsola. Uno spazio all’aperto che fa bene ai bimbi e che restituisce il senso profondo dell’impegno in Ageop: “quando riesci a far andare sullo scivolo, accompagnandolo con le tue braccia, un bambino di 3 anni che non cammina e puoi guardare nei suoi occhi la felicità, comprendi il privilegio di lavorare in AGEOP: poter far sentire quel bambino di nuovo un bambino che gioca in un parco in una giornata di sole.”

Aderire alla Giornata Mondiale contro il Cancro Infantile, dedicandole la campagna di raccolta fondi #LOTTOANCHIO, per Ageop Ricerca significa ribadire il suo costante impegno in favore dei diritti dei bambini e degli adolescenti affetti da cancro. Primo tra tutti vi è senza dubbio l’accesso alle cure, ossia la possibilità reale di potersi rivolgere ad un centro di eccellenza, come il Policlinico di Sant’Orsola: “La giornata mondiale di lotta al cancro infantile ha il compito di farci riflettere su quanto ancora ci sia da fare e su quante battaglie siano ancora da combattere. Tra queste senz’altro vi è quella per garantire a tutti i bambini che si ammalano di cancro l’accesso alle migliori cure possibili. Purtroppo stiamo ancora combattendo per molti bambini quella dell’accesso alle cure.”, così conclude Francesca Testoni.

Sì perché non basta il ricovero per essere curati: in ospedale si trascorre il tempo necessario, ma una volta dimessi non ci si può allontanare dall’ospedale per un lungo periodo di tempo, superiore spesso ai 18 mesi. Ci sono infatti da affrontare i fondamentali controlli in day hospital e i fatidici 90 giorni post trapianto, i più critici e i più rischiosi. E se non si vive vicino ad un ospedale di eccellenza, non è possibile curare al meglio il proprio figlio. Non basta infatti avere un reddito che consenta di prendersi una seconda casa: l’assistenza continua è cardine della cura, anche sotto il profilo psicologico, a cui tutti i bambini hanno diritto. Casa Gialla, ultimo tassello del sistema di accoglienza integrata di Ageop Ricerca, è considerata dai medici della Clinica un prolungamento degli spazi ospedalieri, perché pensata in ogni dettaglio per rispondere alle esigenze dei piccoli pazienti oncologici e quindi adatta alle “dimissioni protette”.

Aderire quindi alla campagna #LOTTOANCHIO significa farsi parte attiva nella battaglia per i diritti dei bambini e degli adolescenti ammalati di cancro. Significa poter dire “Anche io lotto”, con Ageop, a fianco dei piccoli che stanno affrontando la malattia. Significa esserci perché solo insieme potremo realizzare quella tutela che una società civile sa esercitare in favore dei minori e dei più fragili. Insieme otterremo tutti di più: la gioia del dono che arricchisce chi lo fa e sorregge chi ne ha bisogno. Come il cerchio che racchiude il senso profondo dell’esistenza.

E’ possibile donare per #LOTTOANCHIO, dal 1 febbraio al 1 aprile 2021, su ideaginger.it

Per contributi dai 50 euro saranno piantati nel giardino di Casa Gialla fiori e alberelli che porteranno il nome del suo donatore.

Con il patrocinio di: Regione Emilia-Romagna, Città Metropolitana di Bologna, Comune di Bologna, IRCCS  Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna Policlinico Sant’Orsola – Malpighi, Confcommercio Ascom Bologna.

Con il contributo di: Prometeia, Infortunistica Tossani.


#LOTTOANCHIO, il programma:

1 Febbraio – 1 Aprile

60 giorni di Campagna di crowdfunding con obiettivo raccogliere 30.000 euro per fare per sempre del Giardino di Casa Gialla un luogo di gioco ed esperienza per i piccoli pazienti oncologici, per garantire loro la migliore qualità di Vita possibile. Donazioni aperte su www.ideaginger.it

10 Febbraio – 1 Aprile 2021

Oltre 170 premi in palio, donati da:

Amazon; Azienda Brezzo Srl; Bifranci Ceramica di Tomasini Francesca; Biochimica Spa con “linea igienizzante Bioform Plus”; Bologna Games Srls; Brioni; Camorak con il brand Pura Vida bio; Centri Medici Dyadea S.r.l; Cialda gelato e caffè; Conad Nord Ovest; Coop Reno Soc. Coop.; Douglas, Epika Edizioni; Farmacia Dello Sterlino; Gelateria Leccolecco; IKEA Casalecchio; La Chicca di Mamma Patrizia; Le creazioni delle volontarie Ageop Berni, Laura e Rita; Lucidò Sciuscià calzolaio; MAJANI Cioccolato; Maletti 1867 srl; Mielizia; Punto Ageop Cattolica; Punto Ageop gli Amici di Aurora; Re-use with love; SanPol calzature bimbi; Stefanelli1952; Taylor Cats di Mamma Mariangela; Toys center e Bimbo Store.

L’estrazione si terrà giovedì 1 aprile 2021; i primi dieci premi varranno estratti in diretta sulla pagina Facebook di Ageop Ricerca.

15 Febbraio 2021

Palazzo del Podestà e la facciata del Gozzadini al Policlinico di S.Orsola a Bologna si illuminano di verde per la Giornata Mondiale contro il Cancro Infantile.

Febbraio – Marzo 2021

Lasagne solidali da asporto preparate con l’amichevole collaborazione di ristoratori  del territorio regionale e nazionale.

Febbraio – Marzo 2021

Incontri  di approfondimento dedicati ai temi del mondo dell’Oncologia Pediatrica.

Gli appuntamenti, coordinati da Francesca Testoni, saranno visibili in diretta sulla pagina Facebook di Ageop Ricerca.

15 febbraio ore 18.30 – Nuove prospettive terapeutiche in Oncoematologia Pediatrica. Ne parliamo con Arcangelo Prete, oncoematologo e trapiantologo pediatra.

22 febbraio ore 18.30 – Vaccinazioni per Covid, attualità e prospettive. Ne parliamo con Davide Gori, epidemiologo.

1 marzo ore 18.30 –  L’isolamento e le emozioni. Ne parliamo con Ilaria Puglisi, psicologa e psicoterapeuta di OEP, & Mona Lisa Tina, arteterapeuta collaboratrice Ageop.

8 marzo ore 18.30 – Legge 104: Diritti e percorsi di accesso. Ne parliamo con Giuseppe Paolo, INPS direzione regionale Emilia Romagna & Concetta Goldone, sportello 104 Ageop Ricerca.

27  Febbraio 2021

I Supereroi di EdiliziAcrobatica dedicano le loro performance aeree a #LOTTOANCHIO e ai piccoli pazienti oncologici, scendendo dal tetto della Pediatria pad.13 del Policlinico di S.Orsola.

21 Marzo 2021 Piazza Maggiore Bologna

Giornata di Spettacoli, Giochi e Laboratori dedicata all’infanzia e realizzata con il coinvolgimento di oltre 40 partner del territorio provinciale.

All’interno delle attività sarà promosso il tema della Salvaguardia dell’ambiente, collegato al valore rappresentato dal Giardino di Casa Gialla.

Dona