Ageop: appello a Stefano Bonaccini e a Raffaele Donini per la vaccinazione prioritaria dei genitori dei minori oncologici e in fragilità
19 Aprile 2021
Il lavoro dello staff di Assistenza: un impegno continuo e fondamentale”
4 Maggio 2021

L’esperienza solidale di BitBang: un successo per tutti i dipendenti

Nel 2003 l’analisi dei dati digitali in Italia era ancora un ambito di nicchia, con cui pochissime realtà in Italia si erano interfacciate. Giovanni Lorenzoni e Andrea Misso seppero vedere in questo un’opportunità su cui era importante investire e professionalizzarsi. Fondarono così BitBang, che ad oggi, grazie alla grande esperienza di quasi 20 anni, è leader nella consulenza Web Analytics, Customer Experience Management e Search Engine Marketing.

Per il Natale 2020 BitBang ha contattato il nostro ufficio di promozione per realizzare con noi i doni aziendali, scegliendo così di esprimere la loro vicinanza e solidarietà alle bambine e ai bambini ammalati di tumore e alle loro famiglie. Abbiamo parlato con Silvia Terzi, Direttore Operativo di BitBang, per sapere com’è è nata la loro scelta e come è stata recepita da tutti i dipendenti.

La Responsabilità Sociale d’Impresa vi caratterizza da sempre o è una nuova strategia che avete scelto di intraprendere?

È un’attività per noi relativamente nuova. La scelta di fare le ceste di Natale con Ageop Ricerca è stata dettata dal fatto che in BitBang molti dipendenti sono persone giovani, con figli, e penso sia importante avvicinarli ad una realtà come la vostra, che aiuta giorno dopo giorno le famiglie che devono affrontare un percorso di cura così difficile.

Inoltre, ho avuto l’opportunità di conoscervi personalmente, perché quando mi sono sposata e per il Battesimo delle mie figlie ho scelto di fare le bomboniere con voi. Sapere di poter dedicare un regalo ai miei invitati, che potesse essere anche un pensiero per tanti piccoli pazienti ha reso l’occasione ancora più speciale. Per questo vi ho pensato quando abbiamo scelto di dare un valore aggiunto alle nostre strenne aziendali.

Quindi pensi che sostenere un ente che si impegna nel sociale abbia un valore aggiunto per l’azienda, oltre al valore della gratificazione umana che si condivide con i dipendenti?

Un’azienda che sceglie di dedicarsi anche a tematiche sociali e si dimostra sensibile ha, oltre a un’enorme gratificazione umana anche un grande ritorno di immagine, che ovviamente ha la sua importanza. La maggior parte delle realtà grandi lo fanno già e credo che sia un’attività imprescindibile per le aziende che vogliono crescere. Ci possono essere aree su cui una determinata azienda preferisce focalizzarsi, per interesse o esperienze dirette, o per affinità con la tematica di cui l’azienda stessa si occupa: noi siamo felici di aver scelto voi.

Rispetto ai vostri dipendenti, che hai detto essere per la maggior parte giovani e con bambini, hai riscontrato un apprezzamento per la vostra scelta di dedicare il Natale ad Ageop Ricerca?

Moltissimo. C’è stato un grande entusiasmo, di cui ero certa, perché pur essendo quasi in 130, conosco personalmente tutti i colleghi che so essere persone molto generose ed empatiche. Non riesco neanche ad immaginare cosa stiano passando i genitori che stanno vivendo questo difficile momento. Vi ringrazio per tutto quello che fate, perché anche a livello psicologico siete vicino a tutte queste famiglie.

Ageop nasce dall’esperienza concreta di persone che hanno fatto un percorso in Oncologia Pediatrica e che hanno deciso di restare per mettere il loro vissuto al servizio di chi sarebbe stato dopo. Per far sì che le condizioni di chi arriva siano migliori di chi ci è appena passato. Mettiamo in comune le esperienze personali per trasformale e generare risorse per tutti. Sosteniamo la sanità pubblica, ma non riceviamo contributi pubblici; per questo ci impegniamo a restituire al territorio quello che il territorio stesso ci affida per la cura dei bambini che si ammalano di tumore. Sentiamo la responsabilità di gestire al meglio le nostre risorse, in primis verso i genitori e i bambini di cui ci prendiamo cura. La fiducia che riceviamo è motivo di orgoglio ma anche di grande senso di responsabilità, verso i nostri piccoli pazienti e i loro genitori, e verso i nostri donatori. Ringraziamo BitBang per aver scelto di affidarci le risorse destinate ai regali aziendali e siamo felici di camminare sulla stessa strada.

Dona