Il mio dono: l’iniziativa solidale di UniCredit
25 Gennaio 2021
Conferenza Stampa #LOTTOANCHIO 2021
29 Gennaio 2021

“L’accoglienza che cura”: con il contributo della Fondazione Carisbo un aiuto per 5 famiglie in difficoltà

Il Reparto di Oncoematologia pediatrica “Lalla Seràgnoli” è un centro d'eccellenza a cui afferiscono ogni giorno famiglie provenienti da ogni parte d’Italia e del mondo. Ageop Ricerca, attraverso le sue attività quotidiane, mira alla Cura di questi bambini e delle loro famiglie, nel suo significato più completo e profondo, grazie ad ascolto attivo e approccio proattivo per dedicare risposte personalizzate alla specificità di ogni bisogno.

Con il progetto “L’accoglienza che cura” vogliamo fornire servizi integrati, per un anno, ad almeno cinque famiglie che versano in uno stato di difficoltà e disagio, aggravato dalla malattia del figlio, senza nessun onere economico per le stesse. Il progetto richiede un investimento di 70.000€, ed è co-finanziato con un contributo di 25.000€ della Fondazione Carisbo, che con il bando “Welfare di Comunità e Generativo” ha voluto valorizzare e rafforzare le reti di solidarietà presenti sul territorio dell’area metropolitana di Bologna, per contrastare le diverse forme di povertà che compromettono la qualità di vita delle persone.

Molte di queste famiglie, per una pregressa situazione economico-lavorativa fragile, versavano già in uno stato di indigenza oltre che di vulnerabilità, ulteriormente peggiorato dalla malattia. A ciò si aggiunge il disorientamento dovuto alla necessità di allontanarsi dal proprio Paese o dalla propria regione, lasciando casa e famiglie per affrontare le cura. Per loro, sapere di ricevere accoglienza e assistenza gratuita, le sgrava dai problemi quotidiani, dando modo di concentrarsi sul percorso di Cura.

Con il progetto “L’accoglienza che cura” vogliamo quindi garantire alle famiglie i prerequisiti per l’accesso alle terapie efficaci, in grado di fornire ai bambini la più alta possibilità di guarigione, dando loro accoglienza gratuita per tutti il tempo necessario alle terapie, indipendentemente dalla loro condizione economica. In questo modo possiamo migliorare anche il presente di ogni bambino malato e della sua famiglia, cercando di valorizzare ogni giorno, anche se vissuto in un contesto di malattia, lasciando spazio alla creatività, alla fantasia e al pieno sviluppo di tutte le attitudini e potenzialità dei piccoli, con laboratori terapeutici - specialistici e incontri ludico-creativi e relazionali.

Abbiamo inoltre attivato un percorso articolato di supporto psicologico condotto dalle psicologhe contrattiste Ageop, con l'obiettivo di facilitare questi bambini e le loro famiglie nell’affrontare serenamente le cure, offrendo loro maggiori risorse per guarire dalla malattia. L’affiancamento costante, nel lungo periodo vuole a fornire gli strumenti per l’elaborazione del trauma oncologico nel bambino, sostenendolo nelle fasi di re-inserimento nella “vita normale” a contatto con i coetanei e i concittadini, e nella costruzione di un futuro sereno.

Con il contributo di :

Durata progetto: 01/05/2020 – 01/05/2021.

Costo del progetto: 70.000€

Quota Finanziata da Ageop Ricerca: 45.000€

Contributo Fondazione Carisbo: 25.000€

Bando: https://fondazionecarisbo.it/bando-welfare-di-comunita-e-generativo-2020/

Dona