Accoglienza


Ogni anno AGEOP offre ospitalità ed assistenza gratuita a 120 bambini e famiglie che al Policlinico Sant’Orsola possono ricevere terapie non disponibili nel loro luogo d’origine.
Per offrire loro un supporto qualificato e completo, AGEOP gestisce un Sistema Integrato di Accoglienza. Al suo centro si collocano 4 case d’accoglienza gratuita (63 posti letto), ciascuna specifica per ogni fase dell’iter di cura, in cui AGEOP ospita bambini e famiglie per tutto il tempo delle terapie (almeno biennali).
La garanzia di ospitalità gratuita rappresenta per molte famiglie la possibilità concreta di far accedere i propri figli alle terapie più efficaci. La difficoltà economica, aggravata dalla crisi, potrebbe infatti precludere la possibilità di affrontare un oneroso – anche se efficace- periodo terapeutico fuorisede.
Quando un bambino si ammala di tumore, infatti, uno dei due genitori si trova costretto ad allontanarsi dal lavoro e il reddito della famiglia si dimezza. Le famiglie quindi si trovano a vivere in due luoghi contemporaneamente (quello d’origine, in cui spesso restano il padre e i fratelli e quello dell’ospedale, dove gravitano madre e bimbo malato) con la metà degli stipendi.
L’accoglienza offre ai piccoli pazienti e alle famiglie anche l’intimità e la tranquillità per affrontare al meglio l’iter medico e trarne quindi la massima efficacia.
Lo stesso personale ospedaliero ha riconosciuto, infatti, quanto la serenità di bambini e famiglie incida positivamente sugli effetti delle terapie.

Il Sistema d’assistenza prevede l’erogazione gratuita di alloggio, vitto – gestito con un sistema di spesa a domicilio –   servizio di pulizie, approvvigionamento biancheria, vestiti, giochi e farmaci.
Due councelor seguono quotidianamente pazienti e famiglie, interfacciandosi con la Clinica ed organizzando un sistema di trasporto gratuito che permette ai piccoli di essere in ospedale al momento delle terapie.

La vita delle case è scandita da una rosa di servizi con cui AGEOP integra l’Accoglienza per offrire a piccoli e famiglie un accompagnamento a 360°.
Sono settimanali gli appuntamenti con i laboratori di arte-terapia, yoga per le mamme, origami, cucina e letture animate. Costante l’accompagnamento fornito da mediatori culturali.

L’accoglienza completa per un piccolo paziente oncologico con la sua famiglia costa 25 € al giorno, ossia 175 € alla settimana, 750 € al mese, 9.275 € all’anno (compreso vitto, alloggio, trasporti, spesa, pulizie, logistica, farmaci, giochi).
L’accoglienza integrata con il sistema di laboratori e il supporto di mediazione costa 30€ al giorno, ossia 210 € a settimana, 915 € al mese, 11.000 € all’anno.