WEB CASA GIALLA VISUAL FB Cover 828x315

 

 

Casa Gialla è un sogno che parte da lontano.

Era il 2008 quando abbiamo iniziato a progettare un’accoglienza integrata che superasse il concetto di alloggio, fornito attraverso l’uso di camere in appartamenti separati, per creare una grande casa che potesse offrire servizi e assistenza continuativi e dare alle famiglie una vera e profonda accoglienza.

La ricerca è stata lunga e siamo passati attraverso soluzioni provvisorie prima di approdare nel posto giusto. Quel posto si chiama Casa Gialla e ha tutti i requisiti di vicinanza all’ospedale, capienza e spazi comuni necessari alle esigenze terapeutiche, nel rispetto dell’intimità di ogni famiglia.

Anche se è l’ultima arrivata tra le strutture d’accoglienza Ageop, dal 2015 ha  già ospitato 240 piccoli pazienti oncologici con le loro famiglie. È una casa ad alta specificità, pensata in ogni dettaglio per rispondere alle esigenze dei bimbi ammalati di tumore, garantendo altissimi  standard igienico-sanitari, ma in spazi accoglienti e a misura di bambino, in cui ognuno possa essere accompagnato e sentirsi a casa.

Si inserisce all’interno della collaborazione tra Ageop Ricerca e la Sanità pubblica, perché al suo interno diamo continuità di cure ospedaliere. Insieme a Casa Siepelunga e a Casa Pelageop, è considerata dalla Clinica come un prolungamento degli spazi ospedalieri, funzionale alle cosiddette “dimissioni protette”. 

AccoglienzaCasa Gialla è vicina all’Ospedale, ha 5 camere familiari con bagno privato e di un bilocale indipendente per i bambini che attraversano periodi particolarmente difficili o per situazioni di peculiare complessità.

 

Dotata di una sala pranzo, un salotto-biblioteca, un’area laboratori, una sala giochi multimediale ed una palestra, si affaccia su un grande giardino in cui condividere, quando possibile, giochi all’aria aperta. È la Casa Ageop dedicata ai laboratori creativo-terapeutici e alle attività condivise con cui i bambini possono mettere in comune risorse, esperienze e speranze.

Ma adesso c’è il rischio di perderla e abbiamo bisogno del tuo sostegno per acquistarla e destinarla per sempre ai piccoli pazienti oncologici. Perché, come tutti i sogni, va custodita e coltivata con cura.

Al momento della ristrutturazione, nel 2015, è stato siglato un contratto di rent to buy, che dà all’associazione la possibilità di capitalizzare gli affitti pagati dalla quota di acquisto al momento del rogito, previsto per l’aprile 2021. Se non riuscissimo a confermare il rogito, andrebbero persi 216.000 euro versati fino ad adesso e tutti i fondi investiti nella ristrutturazione e i bambini ammalati di tumore resterebbero senza una casa fondamentale per il loro percorso di cura.

È per questo che non possiamo perderla. Aiutaci a rendere Casa Gialla un luogo di Cura, Gioco e Vita per sempre.